Met Gala 2017: ispirazioni ed Hair Trend

Met Gala 2017.

Il Met Gala, party più esclusivo dello Star System, si è tenuto, come ogni anno, il primo lunedì di maggio.

Ma cos’è il Met Gala?

Il Met Gala è il party benefico che precede l’inaugurazione dell’annuale mostra organizzata dal Metropolitan Museum of Art’s Costume Institute di New York, dedicata ad un personaggio di spicco del mondo della moda.

Il 2017 è stato l’anno di Rei Kawakubo, l’enigmatica designer che ha portato al successo la casa di moda Comme des Garçons.

Tutte le Star che partecipano al Met Gala sono invitate a scegliere un look che rispecchi il tema della mostra, per questo motivo, il Red Carpet del Met è sempre quello più originale, eccentrico e che riserva look spesso inaspettati.

Stilisti, Make-up Artist ed Hair Dresser hanno la possibilità di spingere agli estremi la loro creatività e, sull’onda lunga dei trend imperanti, esprimere delle creazioni che spesso si trasformano in vere e proprie icone di un’epoca.

 Credits: vanityfair.it

Credits: vanityfair.it

La padrona di casa, Anna Wintour, li ha vietati ma le regole non sono tali se non vengono infrante. E così succede che la modella e socialite diciannovenne Kylie Jenner scatta un bathroom selfie con le facce più note dello star system.

Ispirazioni e Trend dal Met Gala.

Il Met Gala è quindi una fonte inesauribile di ispirazioni per tutte le fashion addicted ma anche, e forse soprattutto, un evento che a volte precede e a volte conferma l’arrivo di nuovi trend in fatto di moda, trucco e capelli.

Vediamo dunque, quali sono stati gli hair look più sfoggiati dalle star al Met Gala 2017 e che invaderanno riviste, red carpet e le strade delle nostre città nei prossimi mesi.

 credits: vogue.com

credits: vogue.com

Waves e Messy Hair.

Capelli mossi con finish spettinato oppure onde definite e romantiche sono ormai entrati a far parte dell’olimpo delle acconciature più romantiche e sexy allo stesso tempo.

Sempre più sfoggiate dalle Star sui Red Carpet e riproposte alle sfilate, sono a tutti gli effetti il look più richiesto ed eseguito nei Saloni  e chiaramente avvistate al Met Gala.

Taglio medio e color castano scuro per il messy look di Kendall Jenner ottima scelta per controbilanciare un abito davvero audace.

Stesso principio per Douzen Kroes con taglio medio lungo e biondo spettinato.

 Credits: grazia.it

Credits: grazia.it

Le onde definite e romantiche sulla lunga chioma bionda di Behati Prinsloo per un effetto principesco sono solo uno dei tanti tipi di onde che le star hanno portato al Met Gala quest’anno.

Piatte e larghe con effetto wet per Emily Ratajkowski che incanta con un look effetto sirena.

Classiche e senza tempo le onde scure e seducenti di Monica Bellucci, che si è presentata al party al braccio di uno fra i più iconici Couturier italiani, Valentino Garavani.

Sdoganato da Karlie Kloss, il bob biondo e mosso da onde è ormai una delle costanti nei beauty look da serata, in questa versione leggermente più corto dietro per Lea Seydoux, trend in rimonta come vedremo più avanti.

 credits: grazia.it - glamour.it - vogue.it

credits: grazia.it - glamour.it - vogue.it

Ricci naturali.

Le chiome ricce viste sul Red Carpet del Met Gala 2017 sono state perlopiù afro.

La tendenza ci dice volume extra a discapito della definizione, potrebbe essere un indizio da seguire per lasciare i nostri ricci al naturale, senza eccedere.

Zendaya e Solange Knowles sono state le testimonial di questo trend.

Bello il risultato nel primo caso, meno nel secondo.

 credits: glamour.it

credits: glamour.it

Lob e Pob.

Per decenni il look più adatto a una Star e ad un Red Carpet è stato considerato il lungo, ma sono ormai diversi anni che abbiamo imparato ad apprezzare una bellezza più fresca e a tratti androgina.

Così crescono a dismisura i tagli corti e medi come i Long Bob.

A questa edizione del Met Gala abbiamo notato un grande ritorno di una particolare variante di Lob, un taglio medio – corto, scalato dietro e asimmetrico, con le punte più lunghe sul davanti a incorniciare il viso.

Lanciato negli anni Novanta dalla modella Linda Evangelista e ripreso dalla Posh Spice Victoria Beckham nel 2007, da cui prende il nome di Pob – Posh Lob.

Taglio che abbiamo portato tutte e in tutte le varianti di forma e colore: ricce, lisce, bionde, brune, rosse. Ebbene il Pob è tornato, sembrerebbe.

 credits: hellomagazine.com

credits: hellomagazine.com

Victoria Beckham nel 2008 con il suo taglio corto rovesciato.

Nuova chiave di lettura per il Posh Bob, le scalature sono meno nette e le asimmetrie ridotte, il risultato finale più raffinato.

Appena accennata l’asimmetria nel taglio corto di Bella Hadid con finish liscio spettinato.

Liscissimo e con una scalatura più decisa invece quello di Selena Gomez.

Corto e più lungo da un lato a sottolineare il ciuffo quello di Karlie Kloss che completa il look con un color biondo platino, più chiaro rispetto al solito, per un look androgino.

Infine Naomi Campbell con la sua chioma liscia e corvina ringiovanisce ancora di qualche anno con questo Pob.

Sembra davvero che il tempo si sia fermato.

 credits: glamour.it

credits: glamour.it

Corto con frangia.

Sembra leggermente più corto dietro anche il Bob della padrona di casa, nonché direttrice di Vogue America, Anna Wintour, principale presentatrice del Met Gala 2017, che comunque rimane fedele al suo look: corto, liscio e con frangia.

 credits: glamour.it

credits: glamour.it

Medio e scalato.

Taglio medio e scalato in basso per Paris Jackson (figlia di Michael Jackson), super moderno e molto amato dal nostro Art Director.

Paris è stata appena proiettata nello star system e di sicuro continueremo a vederla in giro, l’interesse delle case di moda ne farà un’icona?

 credits: glamour.it

credits: glamour.it

Geometrico.

Sempre più forte il trend dei tagli ipergeometrici. Anche in Salone ne eseguiamo tanti, indice che questo trend è sempre più apprezzato dalle donne. Corto ma con carattere, comodo ma super stiloso.

Due esempi visti al Met Gala sono quello dritto e biondo platino di Kylie Jenner, e quello con frangia corta e dritta e v sul collo diLily Collins.

 credits: grazia.it

credits: grazia.it

Pixie Cut.

Il Pixie Cut, taglio cortissimo d’ispirazione maschile, androgino per eccellenza è stato portato sul Red Carpet del Met Gala 2017 con interpretazioni diverse.

Cara Delevigne e Rita Ora scelgono di stupire con vere e proprie opere d’arte, la prima rivestendo la sua rasatura con una colata di argento e Swarovski, la seconda con un effetto patchwork in tinta platino.

Diverse e più femminili le interpretazioni di Catherine Martin e Zoe Kravits.

Entrambe sfoggiano un supercorto biondissimo, la prima accompagnandolo a un look energico con un abito di paillettes rosse e dettagli oro, la seconda con un abito lungo rosa.

 credits: grazia.it - vogue.it

credits: grazia.it - vogue.it

Raccolti.

Grande classico di ogni Red Carpet che si rispetti, il raccolto è sempre presente in tante diverse varianti.

Raccolto classico caratterizzato da un finish mosso e ciocche svolazzanti come quello di Gigi Hadid, scelta per la quale hanno optato molte altre star ma con risultati meno freschi.

Il Top Knot, ovvero lo chignon altissimo sulla nuca, è stato scelto più volte ma quello che ci ha colpito di più lo ha sfoggiato con somma eleganza Kate Hudson in un colore praticamente bianco en pendant con l’abito.

La Coda alta ben disciplinata e attaccata alla nuca ha sfilato più volte sul Red Carpet.

Una nota di merito va a Blake Lively che riesce sempre a portare un tocco di originalità.

La sua acconciatura è caratterizzata da due code verticali per garantirsi una lunghezza extra, con la complicità delle Extensions.

Ognuna delle due code è rifinita da un nodo e quella più bassa è abbellita da una piccola treccia che parte dall’attaccatura inferiore e sale verso il centro della nuca.

Trecce e nodi, spesso presenti negli hair look di Blake, sono nascosti dalla lunga coda bionda da cui fanno capolino anche alcune ciocche frisee.

Si avete capito bene, il frisee è un altro trend che sta tornando.

Gisele Bündchen è la prova che molte volte “Less is More”. La sua coda alta è definita da un nodo e le lunghezze sono ordinate e disciplinate da onde larghe, praticamente perfetta.

 credits: grazia.it - vogue.it - mondofox.com - glamour.it

credits: grazia.it - vogue.it - mondofox.com - glamour.it

Treccia.

Negli ultimi anni abbiamo imparato, anche grazie alle Star, come giocare con le trecce senza sembrare delle educande.

Chi di noi non ha mai sperimentato con trecce e intrecci di trecce?

Un nuovo spunto arriva dal Red Carpet del Met 2017 e da Jessica Chastain che sfila con una treccia larga e super romantica.

 credits: grazia.it

credits: grazia.it

Accessori.

Ne abbiamo già parlato più volte, gli accessori per i capelli saranno un trend fortissimo per la prossima estate.

Complice il caldo siamo felici di questo, poiché potremo sbizzarrirci ad acconciare le nostre chiome e decorarle con i dettagli e accessori glamour.

Anche sul Red Carpet del Met 2017 non sono mancati, scopriamo insieme i più belli.

Freccia gioiello applicata su un lato del raccolto per Clare Danes.

Cerchietto con pietre preziose bianche e azzurre per Claire Fanning, lo consigliamo per le più giovani.

Anche Jennifer Lopez sceglie un piccolo cerchietto nero nascosto dalla lunga chioma caratterizzata da grandi onde per un effetto fiabesco.

N. B. Ha suscitato notevole interesse il nuovo taglio corto di JLo proprio poche settimane fa, ed eccola di nuovo con una chioma lunghissima, merito di estensions extra large!

 credits: grazia.it

credits: grazia.it

Foglie d’oro per Brie Larson applicate su un lato della sua acconciatura asimmetrica: da una parte Waves, dall’altra effetto wet.

Dettagli gioiello per la lunga coda bassa di Megyn Kelly.

Grandi fermagli a contrasto per Reese Witherspoon bloccano la parte finale di una coda alta costruendo una vera e propria scultura di capelli.

 credits: vogue.it

credits: vogue.it

Questi sono gli hair look più belli che abbiamo selezionato per voi.

Una fonte di ispirazione per tagli e acconciature speciali ma anche per essere sempre al top nella vita di tutti i giorni.

Abbiamo rivisto un ritorno, timido, di alcuni trend del passato come il Pob e il Frisee e una diminuzione delle tinte audaci per un ritorno a colori ed effetti più naturali, escluse poche eccezioni.

Adesso aspettiamo i vostri commenti. Quale di questi look vi è piaciuto di più? Quale taglio o acconciatura vorreste provare?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.