Seleziona una pagina

Se sei in fase di cambiamenti e non vuoi accorciare troppo i capelli, allora, devi provare un taglio capelli scalati.

Se ti piacciono lunghi è il taglio ideale che ti consente anche di legarli quando sono sporchi.

Ci sono momenti di transizione che non ci si riesce a decidere come posizionare i capelli, soprattutto quando hai una vecchia frangia che sta ricrescendo e non sai come girarla.

In questo caso se il pezzo corto della frangia si trova oltre le sopracciglia, il taglio scalato è l’ideale per armonizzare le lunghezze intermedie dei lati.

Un altro aspetto vantaggioso del taglio capelli scalati è la versatilità, infatti, ti permette di cambiare la piega da uno stile liscio a mosso con molta facilità.

Quali sono i punti di forza del taglio lungo scalato?

Questo taglio dona volume, soprattutto alla base. Le profondità e le lunghezze sono alleggerite per dare maggiore corposità alle radici: è sicuramente un taglio indicato per chi ha i capelli sottili, che ha bisogno di mantenere il più possibile la chioma folta”.

A chi sta bene il taglio lungo scalato?

“Sicuramente sta bene a chi ha il viso lungo, ma anche a chi ce l’ha più rotondo: basta adattarlo spostando la riga lateralmente, così che sfini leggermente i volumi. Essendo così morbido, è in grado di adattarsi anche a visi più piccoli e con il mento prominente”.

Che colore si addice ad un taglio scalato

Lo stile di taglio scalato si presta molto bene ai giochi di luce, pur mantenendo un aspetto naturale.

Le radici possono rimanere naturali e più scure e man mano che si scende sulle lunghezze si può schiarire in modo dégradé con una tonalità più chiara.

I colori castani, biondo miele e biondo medio dorato sono i più richiesti, essendo le tonalità più vicine all’incarnato della donna mediterranea.