Seleziona una pagina

In alcuni luoghi come palestre e piscine, vigono regole molto restrittive che impongono di raccogliere i capelli in una coda alta oppure di racchiudere i capelli lunghi all’interno della cuffia. Rispettare queste regole è basilare, soprattutto per evitare di contrarre infezioni e limitare il diffondersi di batteri e microbi in ambienti sovraffollati come piscine e palestre. Certo, anche l’occhio vuole la sua parte ma non temete: coda di cavallo e cuffia possono diventare due acconciature degne di una rivista di moda, se seguirete questi semplici consigli.

La coda alta

La coda alta lascia scoperto il volto e mette in risalto i tratti più belli del viso, ma anche quelli più marcati o che vorremmo invece nascondere. Truccarsi per andare in palestra, di sicuro non è una buona soluzione per nascondere certe imperfezioni. D’altro lato, la comodità non sempre va di pari passo con l’eleganza: ma è vero?

Secondo noi no e anche in palestra, una coda di cavallo, può trasformarsi in una acconciatura personalizzata. È il caso della versione spettinata della pony tail, abbinata a elastici e accessori colorati, oppure della coda con treccia, ideale per chi ha capelli davvero molto lunghi e pesanti.